Post taggati "amico"

Chi sono gli amici dei miei amici?
Prof. Roberto Castaldo

Chi sono gli amici dei miei amici?

A cura di il 24 Apr 2013 | 2 commenti

Sui social network, come nella vita reale, non sempre gli amici dei miei amici sono miei amici. Già il fatto che, per esempio, su Facebook io chiami amici i miei contatti tende ad essere fuorviante, anche perché troppo spesso finiamo col contattare (o farci contattare) da persone che non conosciamo e che non abbiamo mai visto di persona. Di certo non posso considerarli alla stessa stregua dei miei amici “veri”, quelli con cui amo uscire e stare assieme, con i quali parlo guardandoli negli occhi, e dei quali mi fido. Ma proviamo a fare qualche conto: nell’ipotesi (molto riduttiva) che io abbia 100 amici, e che anche ciascuno di essi abbia 100 amici, il mio social network (fermandomi agli amici degli amici) mi permetterebbe di condividere i miei gusti, le mie foto ed i miei video con 10.000 persone, la maggior parte delle quali non conosco e non conoscerò mai! Quanti di voi hanno mai fatto un calcolo del genere? Provate a farlo ora, così da rendervi conto di quante persone stanno adesso guardando o scaricando le vostre foto… tante? Di certo troppe! Come posso fidarmi di persone che non conosco? Posso farlo solo perché sembrano simpatiche o si presentano con delle belle foto? E comunque, una cosa è condividere gusti e scambiarsi opinioni, un’altra è offrire a persone che io non ho mai conosciuto frammenti anche delicati della mia vita, che poi – una volta messi assieme – potrebbero anche finire col nuocermi. Chi di voi sarebbe disposto a raccontare ad una persona appena conosciuta tutti i dettagli della vostra vita e a fargli vedere tutte le foto delle vostre vacanze? Non molti, credo… ed allora perché lo fate ogni giorno su Facebook? Forse perché a casa vostra, dietro al monitor, vi sentite al sicuro? In definitiva, Facebook mi induce a chiamare amici persone che amiche mie non sono, e mi permette di condividere con loro tutto quello che voglio, per questo devo fare attenzione alle persone che aggiungo come “amici”, figuriamoci poi degli amici degli amici… Di certo non potrò mai conoscerli tutti, e di certo farò meglio ad impostare la privacy in maniera da non permettere la piena e incontrollata condivisione dei miei dati personali, o...

Leggi tutto
Devo smettere di usare Facebook?
Prof. Roberto Castaldo

Devo smettere di usare Facebook?

A cura di il 24 Apr 2013 | 2 commenti

No, non devi smettere di usare Facebook, ma devi utilizzarlo, come tutti gli altri social network, in modo intelligente. Facebook ti permette di contattare vecchi amici e persone che non si incontrano da tempo, compagni di scuola o persone lontane, e permette agli altri di farsi un’idea su di te; oggi sono i tuoi amici, domani saranno colleghi, aziende e società di ricerca del personale. Tutto sommato, è una fortuna, grazie alle nuove tecnologie, avere a disposizione questi nuovi strumenti di comunicazione, che tu però devi saper usare con prudenza ed attenzione. Facebook è certamente il social network più usato in tutto il mondo (con oltre un miliardo di utenti attivi al mese), e tu sai bene come possa essere divertente, ma anche totalizzante ed alienante, se non addirittura pericoloso in alcuni casi. Sì, totalizzante ed alienante, perché passare ore ed ore davanti ad un monitor sbirciando i profili di altre persone e chattando fino a notte inoltrata, alla fine non ti procura alcun vantaggio: anzi, ti fa perdere contatto con la vita reale, e ti potrebbe portare a pensare che, grazie a Facebook tu possa avere migliaia di amici, ma nella vita reale, quella vera, ciascuno di noi ha tre, forse quattro amici veri… gli altri sono conoscenti, contatti, con i quali può essere simpatico chattare di tanto in tanto, ma stare assieme ad un amico vero è un’altra cosa, non ha prezzo! Certamente Facebook – come ogni altro social network –  è uno strumento utile, ma non deve diventare indispensabile nella vita di un essere umano, altrimenti c’è qualcosa che sta andando storto, e forse c’è un amico vero che stai rischiando di perdere o di non conoscere! Insomma, a conti fatti i social network hanno aumentato il livello di libertà a nostra disposizione, perché adesso è più facile parlare con altre persone, scambiarsi opinioni, documenti e materiale di qualsiasi genere; allora perché mai dovresti smettere di essere più libero? Devi però allenarti ad usare questa libertà senza farti schiacciare da essa, e senza danneggiare gli altri. Alla fine, la sfida è tutta qui: imparare ad essere tutti più liberi, anche grazie ai social network, senza mai perdere di vista la differenza tra quel che è vero...

Leggi tutto